Ci pensa Batman Marconi ma quanta fatica per l'Alessandria

Alessandria Calcio
Alessandria Calcio
- 58193 letture

A volte basta poco, un episodio. A volte invece serve proprio un miracolo di un supereroe e forse in questo caso è andata proprio così. L'Alessandria si salva all'ultimo istante grazie ad un gol di Marconi dagli undici metri che inaugura con una vittoria seppur sofferta il nuovo Moccagatta. Gol ed esultanza esilarante con indosso la maschera del famosissimo personaggio della Dc Comics. La sua è una corsa rabbiosa che vale i tre punti anche se non servirà per annullare la contestazione dei tifosi di casa che dopo l'errore dal dischetto qualche minuto prima di Bellomo avevano già cominciato a fischiare. Dopo l'esito del campionato dell'anno scorso è normale che i tifosi si aspettino di più ma per disinfettare quella ferita è normale che la squadra seppur modificata in estate abbia bisogno un po' di tempo. Quello che conta era smuovere una classifica al momento impietosa e così è stato. Il Prato forse meritava qualcosina in più ma spesso un episodio nel calcio può fare la differenza. Magari questi tre punti serviranno per iniettare fiducia nelle vene dei ragazzi di mister Stellini che ha dovuto seguire la partita in tribuna a seguito delle due giornate di squalifica comminate dal Giudice Sportivo. Settimana prossima i grigi andranno in trasferta in terra sarda in casa dell'Arzachena che nell'anticipo di sabato si è sbarazzata del fanalino di cosa Gavorrano con un perentorio 4-1. Un'altra vittoria potrebbe davvero essere la svolta di questo tribolato inzio di campionato. La Serie C è un torneo molto lungo e Gonzalez e compagni lo hanno capito sulla propria pelle l'anno passato. I conti si faranno alla fine. Anche senza il bel gioco l'importante era la vittoria.

Il Prato comincia l'incontro più aggressivo rispetto all'Alessandria. Piscitella è il fulcro del gioco ma la prima occasione del match passa fra i piedi di Gonzalez che non è precisissimo. Al 14' Branca viene imbeccato a rete ma da solo davanti a Sarr si fa ipnotizzare. Al 20' sugli sviluppi di una punizione il Prato va vicino al vantaggio. Ceccarelli calcia in mezzo, mischia in area con Fantacci che spara addosso ad Agazzi da posizione agevole. L'Alessandria mette il naso fuori alla mezz'ora con Bunino ma la sua conclusione finisce alta. Sul finire di primo tempo un'occasione per parte ma l'incontro vive di strattoni. Nel secondo tempo ancora grigi in avanti. Sempre Bunino che ci prova con un diagonale che però Sarr controlla. I maggiori pericoli il Prato li crea su calcio da fermo. Tiro velenoso di Ceccarelli con Agazzi che smanaccia in qualche modo. Giosa si rende protagonista di un intervento provvidenziale in recupero ma con il passare dei minuti il forcing dei padroni di casa comincia a farsi sentire. Al 30' Bunino pesca in area Russini che manca la deviazione per un soffio, ma è proprio dai piedi dell'ex attaccante del Bari che l'Alessandria si crea la più grossa chance fino ad ora. Al 35' viene atterrato in area di rigore. Per il direttore di gara non ci sono dubbi. Dal dischetto si presenta proprio lui ma si fa incredibilmente ipnotizzare da Sarr. Partita ancora in perfetta parità. I grigi ci provano in tutti i modi ma la retroguardia toscana si rintana bene nella propria metà campo. La partita sembra volgere al termine con questo risultato ma un ingenuità di Martinelli in area permette di riprovarci dagli undici metri. Questa volta si incarica della battuta il neoentrato Marconi che non può sbagliare regalando così ai grigi la prima vera gioia stagionale.

(Foto: Pagina Facebook Alessandria Calcio)

ALESSANDRIA-PRATO 1-0

RETE: st 45' Marconi (A)

ALESSANDRIA: Agazzi, Gozzi, Giosa (22's.t. Fissore), Piccolo (15's.t.Russini), Celjak, Ranieri (15's.t Bellomo), Gazzi, Branca, Pastore, Gonzales (15's.t. Fischnaller), Bunino (38's.t. Marconi). A disposizione: Pop, Cazzola, Sciacca, Sestu, Gjona, Rossetti, Casaiola. Allenatore: Bettella

PRATO: Sarr, Polo, Martinelli, Ghidotti, Badan, Fantacci (38's.t. Marini), Gargiulo, Guglielmelli (14's.t. Bonetto), Ceccarelli, Orlando (14's.t. Vangi), Piscitella (25's.t. Liurni). A disposzione: Bellesi, Demoleon, Cecchi, Cavagna, Bonetto, Rozzi. Allenatore: Catalano. 

Michele Rossi