Novese - Dallo scudetto alle ceneri

Foto tuttocalciatori.net
Foto tuttocalciatori.net

AGGIORNAMENTO: prorogata alle 18 di lunedì 25 luglio la scadenza per l'iscrizione al prossimo campionato di Eccellenza. Resta il problema non secondario del campo dove poter giocare le gare interne, ma per la Novese si apre ancora un piccolo spiraglio. L'amministrazione comunale di Novi, nonostante la scesa in campo dei soci di minoranza Giacomello-Traverso, non ne vuole sentire.

Niente miracolo, per la Novese è finita qui. Retucci & C. hanno portato nel fosso la storica scudettata società biancoceleste. Nonostante nell'ultima parte del comunicato di due giorni fa lo stesso Retucci auspicasse un intervento di non si sa bene chi (vedi articolo), come preventivabile era pura utopia, dunque la squadra di Novi Ligure non si iscriverà al prossimo campionato di Eccellenza ed ancor peggio scomparirà, dopo 97 anni, dalla scena. Per il momento, infatti, non ci sarà nemmeno la possibilità di iscriversi ad una categoria inferiore, la Novese chiude qui la sua avventura.

In città c'è sgomento, è incredibile come una storica compagine come quella del Girardengo possa arrivare così al capolinea, per colpa di un'amministrazione indecente. E pensare che qualcuno aveva avuto il coraggio di definire "dolce" il futuro biancoceleste al momento dell'arrivo in città dei nuovi pseudo proprietari i quali avrebbero dovuto riportare in alto la società facendo riferimento ad una cordata impegnata proprio nel settore dolciario. Per quanto concerne il fallimento si dovrà aspettare qualche mese, ovvero quando il tribunale esaminerà l'istanza presentata dai creditori.

L'unica buona notizia è quella che riguarda il settore giovanile che, come anticipato nei giorni scorsi, grazie alla neonata società ASDSG Novese, è già al lavoro con le sue squadre in vista della prossima stagione. Perlomeno in svariati campi della provincia e della regione ci sarà la possibilità di vedere in campo dei ragazzi che avranno l'onore di portare in alto i colori biancocelesti. Per quanto concerne il futuro, che dire, è molto presto per fare delle ipotesi, ma per quanto risulta alla nostra redazione, ci potrebbe essere la possibilità di rivedere la Novese in campo dalla stagione 2017/2018. Nel caso, si ripartirebbe da una categoria molto inferiore, probabilmente la Prima. Ma tutto questo ora non conta, ció che resta è solo un grande dolore nel vedere distrutta così la storica Novese.

Andrea Bottazzi